cultura

La tematica culturale trova ampia espressione nel territorio di Cerreto, raccontando la ricca storia del Contado e le sue tradizioni attraverso tre strutture principali. Il Cedrav, Centro per la Documentazione e la Ricerca Antropologica in Valnerina e nella dorsale appenninica umbra, che ha sede presso l’ex Monastero di San Giacomo e dispone di una biblioteca con circa 5.000 pubblicazioni, unavideoteca di circa 250 filmati su luoghi, attività ed esperienze di interesse, una fototeca di circa 8.000 immagini e una fonoteca con circa 250 documenti sonori registrati in Umbria a partire dal 1954. Il secondo polo culturale è il Museo del Ciarlatano, antenna dell’Ecomuseo della Dorsale Appenninica Umbra, che trova la sua sede nel Complesso di San Nicola e si propone di illustrare la storica figura del ciarlatano e di documentare le manifestazioni del teatro popolare e degli spettacoli di strada, con rielaborazioni e riproposizioni. Ultimo il suggestivo Museo delle Mummie di Borgo Cerreto, che conserva ventitré mummie di uomini, donne e bambini ed essendo anche centro di documentazione, intitolato a “Baronio Vincenzi”, intende essere un polo scientifico e culturale che approfondisce la vita e le opere del medico e chirurgo attivo a Cerreto tra la fine del Cinquecento e i primi anni del Seicento e, allo stesso tempo, espone una consistente raccolta di reperti antropologici.