la Storia

In basso scorre il Fiume Nera, l’antico Nahar, affiancato dalle forme geometriche dei prati e dei campi di fondovalle e nascosto dallo stretto bosco fluviale di salici, pioppi e ontani.
In alto si erge il castello di poggio di Cerreto di Spoleto sorto a dominio delle strette valli del Vigi e del Nera, e fin dall’epoca romana crocevia di percorsi in direzione di Spoleto, Cascia, Norcia, Visso e Camerino.

Il carattere fortificato del castello di Cerreto di Spoleto e del borgo sottostante, Borgo Cerreto, sono i segni che ci raccontano le vicende storiche tormentate di questo piccolo paese della Valnerina, per secoli conteso fra Spoleto e la Chiesa di Roma e fra Spoleto e Norcia, in una lunga lotta per affermare la propria autonomia comunale e per strappare al gastaldato di Ponte l’egemonia sul territorio circostante. Gli eleganti palazzi gentilizi presenti nel tessuto urbano testimoniano la storia delle passate epoche di ricchezza e di potere, così gli insediamenti sparsi nel territorio di Cerreto di Spoleto fanno da indispensabile cornice a questa storia: Borgo Cerreto, Bugiano, Colle Soglio, Macchia, Nortosce, Rocchetta, Triponzo.

Oggi Cerreto di Spoleto promuove un turismo sostenibile e compatibile con gli equilibri degli ecosistemi acquatici. Grazie anche alla collaborazione con Legambiente gli appassionati ed i neofiti possono praticare la pesca a mosca e la pesca “no kill” sul fiume Nera, con in più la soddisfazione di contribuire a preservare la natura incontaminata della Valnerina.
Tutta l’area, come il resto della Valnerina, è ricca di itinerari naturalistici di pregevole bellezza, come quello che conduce alle pendici di Monte Maggiore (1428 m.s.l.m.), da dove è possibile intraprendere vari altri itinerari di trekking a piedi e a cavallo.

Una piccola curiosità sugli abitanti di Cerreto di Spoleto:
Nel vocabolario della Crusca del 1612 venivano descritti come "Coloro che per le piazze spacciano unguenti, o altre medicine, cavano i denti o fanno giochi di mano che oggi più comunemente dicesi Ciarlatani,...da Cerreto, paese dell`Umbria da cui soleva in antico venir siffatta gente, la quale con varie finzioni andava facendo denaro". L`associazione di questo termine agli abitanti di Cerreto di Spoleto è attestato in lingua italiana fin dai primi anni del Cinquecento ed ha conosciuto una tale fortuna da migrare in tutta Europa.

 

Scopri in un video fotografico Cerreto di Spoleto e il suo territorio tra passato e presente>>>